7 settembre 2011

Radiatori pachino e pecorino

Che è un mondo difficile lo sappiamo tutti, ma ci sono dei periodi che sono veramente complicati... e questo è sicuramente uno di quelli. E' proprio quando attraverso questi momenti di "non felicità", parlo di amore per chi non l'avesse capito, che cerco di ritrovare la mia dimensione nelle piccole cose e vivere nella semplicità estrema, cercando di essere positivo e guardare avanti senza paura.
Questa voglia di semplicità e ordine si ripercuote in tutte le cose della mia vita, pensate che credo di non aver mai avuto una casa così perfetta come ora e che dire poi delle mie camicie...lavate e stirate, insomma se è tutto in ordine mi sento meglio. Ovviamente anche la mia cucina risente di questo mio stato pertanto tutte le cose che faccio sono semplicemente semplici.
Peace and love...e la vita continua.

Immagine 010 copia




INGREDIENTI per 2 persone (ma anche no)
  • 200 g. di radiatori di Gragnano;
  • pomodori pachino;
  • scalogno;
  • sale;
  • pecorino romano;
  • basilico;
  • olio extra vergine di oliva.

Immagine 034 copia


PREPARAZIONE
Soffriggete nell'olio di oliva lo scalogno tagliato a quadretti, aggiungete i pomodori pachino tagliati a spicchi e cuocere per qualche minuto. Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolate al dente e saltatela nella padella insieme al condimento. Profumate la pasta con del basilico e grattugiate sopra il pecorino romano a listarelle....mmmm delicious

13 commenti:

  1. questa ricetta è l'elogio della semplicità e della biontà, complimenti! E in bocca al lupo per tutto, dopo i momenti difficili arrivano sempre le cose belle!!!!!

    RispondiElimina
  2. la semplicita' e' la strada migliore, in cucina e nella vita

    RispondiElimina
  3. La semplicità e le piccole gioie quotidiane ci fanno vivere meglio!
    Buona la tua pasta!!

    RispondiElimina
  4. Non sono bravissima con le parole... mi dispiace per il brutto periodo, spero passi presto, spesso ci sono momenti nella vita in cui tutto sembra negativo e abbiamo la sensazione che anche il mondo sia contro di noi... beh, passerà! Di momenti no ne ho attraversati diversi... tornerà a splendere il sole, può sembrare banale ma è così... un abbraccio Ale
    ps.evviva la semplicità a tavola:-)

    RispondiElimina
  5. Per fortuna dopo la burrasca arriva sempre il sereno! Lo so che sono parole dette e ridette ma poi alla fine è sempre così...Questo piatto nella sua semplicità è delizioso! Un bacio...

    RispondiElimina
  6. Sei un grandeeeeee!!! Sono orgogliosa di essere amica di Mr. Bonfi!!!!..... ma veramente sei in pari con le camicie???? ;-)

    RispondiElimina
  7. :-) Bravissimo, questo è lo spirito giusto! Ma visto che hai già stirato tutto, posso portarti un po' dei nostri panni?? :-)

    RispondiElimina
  8. Un piatto semplice ma sempre validissimo! Bravo e complimenti per il bucato lavato e stirato.

    RispondiElimina
  9. Grazie della Visita Ale, era un pò che non ci incontravamo... ottime foto e ricette come sempre! buona serata e apresto. Mony

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia la semplicità delle cose, baci

    RispondiElimina
  11. Semplice semplice, buono buono ^_^

    RispondiElimina
  12. bellissime foto
    la vita avolte è un po' duretta ..ma chi se ne frega intanto ci siamo e continuiamo a viverla e poi di tanto in tanto abbiamo anche noi i nostri momenti di felicità
    un abbraccio e sorridi :)

    RispondiElimina
  13. Belle foto, buone le ricette, bel blog! :D
    Comunque, adoro questo primo, semplice e genuino!
    Passa da me se ti va ;)

    RispondiElimina