3 marzo 2011

Crostata di crema e pinoli

Un invito a cena a casa di amici…cosa portare? Non la solita torta acquistata all’ultimo momento in pasticceria, ma un dolce fatto in casa di sicuro successo: “La crostata di crema con i pinoli”.
E’ una vera e propria golosità, un morbido cuore di crema pasticcera racchiuso in un involucro di pasta frolla, ricoperta di pinoli e zucchero a velo. Ma ad un tratto …la cena è stata annullata e la crostata di crema diventa la protagonista del mio week-end.
Il corteggiamento è iniziato nel tardo pomeriggio, ma il primo vero approccio  è avvenuto dopo cena. Mmmmh !! che delizia, io la guardavo e lei guardava me…. mi ha fatto l’occhiolino anche in tarda serata, ma ho saputo resistere e sono andato a letto.
La mattina dopo era lì che mi aspettava per la colazione, insieme al mio caffè nero bollente... era buona più che mai.
La domenica piovosa ha sicuramente contribuito ai nostri ripetuti incontri, che sono terminati, purtroppo o per fortuna, il lunedì sera dopo la palestra.
Auguro anche a voi di conoscerla. E ora vi spiego come:

Immagine 017 copia
 

INGREDIENTI

PASTA FROLLA
  • 400 g di farina
  • 3 uova (tuorli)
  • 170 g di burro/margarina
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di pinoli
  • zucchero a velo vanigliato
CREMA PASTICCERA
  • 500 ml di latte
  • 100 ml di panna da montare
  • 1 bustina di vanillina o una stecca di vaniglia
  • 6 uova (tuorli)
  • 150 g di zucchero
  • 20 g di farina 00
  • 20 g di amido di mais
Immagine 025 copia-1

PREPARAZIONE della CREMA PASTICCERA
Questa metodo di preparazione della crema pasticcera, mi è stato suggerito da Fabrizio de "l'Esterina" e viene direttamente dagli insegnamenti dello Chef Luca Montersino.
Mettete a scaldare in una pentola il latte, la panna e la vaniglia, senza portare ad ebollizione. Nel frattempo montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto morbido e cremoso. Unite quindi la farina e l’amido di mais allo zabaione  amalgamando dolcemente. Quando il latte è ben caldo, toglietelo dal fuoco e aggiungete il composto, vedrete che si depositerà in superficie. Rimettete la pentola sul fuoco e portate  a ebollizione, quando il latte forma come dei crateri e sommerge il composto cremoso, spegnete il fuoco e girate per bene. La crema è pronta.

PREPARAZIONE della PASTA FROLLA
Prendete la margarina (o burro) fredda di frigo, fate tanti quadratini e uniteli alla farina mescolandoli con le mani, cercando di creare una sorta di graniglia, aggiungete quindi la vanillina, lo zucchero, le uova e la buccia di limone. Impastate il tutto molto velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo (ricordatevi che la frolla non deve essere manipolata molto altrimenti perde di friabilità). Fate quindi una palla, avvolgetela con una pellicola trasparente e fatela riposare in frigo per almeno 30 minuti.
Stendete la pasta nella teglia, dopo averla imburrata e infarinata, spingendola con le dita verso l'esterno per farla aderire meglio. Prendete quindi una forchetta e bucherellate la pasta per evitare che si formino delle bolle d'aria e ritagliate i bordi in esubero. A questo punto infornate e fate cuocere per circa 30 minuti ad una temperatura di 170/180 gradi.
Una volta cotta la frolla, distribuite la crema, aggiungete i pinoli e rimettete in forno per 5 minuti circa. Spolverate con dello zucchero a velo.

9 commenti:

  1. sei troppo forte
    bella descrizione
    ottima crostata
    ma una fetta per me???
    buona giornata katya

    RispondiElimina
  2. Ciao Katya, non sai che "fatica" per mangiarla tutta :-)

    RispondiElimina
  3. Questa credo sia la mia torta preferita, in assoluto! La tua ha una consistenza così...così...divina che non so cosa darei per assaggiarne una fettina!!!! Comunque ti copio la ricetta!!!! Complimenti anche per il tuo splendido blog!!!! E per le foto stupende! Un abbraccio! ;-)

    RispondiElimina
  4. Grazie Kiara, sai sono un estimatore della crema pasticcera, cmq non sono niente male i "tuoi pasticci in cucina"
    a presto

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia! Oltre ad essere di un buono è troppo bella! Non posso non farti i miei complimenti sei riuscito a fare un bordo perfetto e mica è facile! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  6. Grazie Marifra, in effetti presto particolare attenzione ai bordi....cmq i tuoi complimenti sono molto graditi.

    RispondiElimina
  7. Veramente bella questa crostata! La devo rifare assolutamente! Piacere di conoscerte e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  8. Grazie Marcella, il piacere è mio :-)

    RispondiElimina
  9. Bellissima!!! Sto sbavando sulla tastiera... :-D

    RispondiElimina